skip to Main Content

Tecniche più efficaci per un sorriso più bello

Sbiancamento: Tutte le tecniche più efficaci per un sorriso più bello

sbiancamento-denti-bittiImmagina di essere davanti allo specchio e di voler illuminare il tuo sorriso e il tuo volto.
Ti svelo un segreto: i denti sono, da sempre, segno di bellezza, giovinezza e salute.
Non a caso lo sbiancamento dentale è uno dei trattamenti più richiesti, anche perché la procedura è veloce, semplice e non invasiva.
La domanda da un milione di dollari è la seguente: come poter ottenere dei denti più bianchi?

Punto primo: Lo specialista
Se desideri ottenere un buon risultato, il primo consiglio che ti do è quello di rivolgerti ad uno specialista, il quale, dopo una precisa valutazione della cromia dei tuoi denti , potrà consigliarti sulla tecnica migliore.
Questo tipo di trattamento deve essere effettuato da un odontoiatra o da un igienista dentale.
Punto secondo: La tecnica
La tecnica “ambulatoriale”, è uno dei rimedi migliori in rapporto al tempo di esecuzione e all’efficacia.
Questa metodica prevede l’applicazione sui denti di perossido di idrogeno o di carbamide in percentuale molto elevata, pertanto il professionista dovrà preventivamente isolare i tessuti circostanti affinchè non si formino irritazioni alle gengive e alle mucose.
Maggiore sarà il tempo di applicazione del perossido, maggiore sarà l’effetto sbiancante.
E’ una tecnica molto sicura, ma possono esserci degli effetti collaterali, quali:
Sensibilità dei denti al freddo e al caldo (apro una piccola parentesi al riguardo: per evitare questo effetto consiglio, una settimana prima del trattamento, l’igiene orale professionale associata a un trattamento desensibilizzante con prodotti specifici a base di fluoro. Il leggero aumento del costo e del tempo di trattamento, non è paragonabile all’aumento della qualità del lavoro.)
Gengive sensibili o macchie sulle gengive (questo effetto sparisce nell’arco di pochissimi giorni)
Dopo lo sbiancamento, è buona norma evitare i seguenti cibi e bevande:
Caffè – Thè – Vino – Bevande pigmentate – Cioccolato – Liquirizia – Pomodori – Ciliegie – Spinaci – More – Lamponi – Limone (per l’acidità)
La tecnica “domiciliare”, prevede che vengano realizzate delle mascherine su misura (grazie all’impronta dentale), nelle quali viene posto il gel sbiancante con delle siringhe a base di prodotti di perossido di idrogeno e di carbamide con percentuali inferiori rispetto alla tecnica ambulatoriale.
Il gel deve essere applicato nella mascherina per 5-6 ore e la quantità di gel per dente è paragonabile al volume di una lacrima.
Il trattamento consigliato varia da 1 a 2 settimane, in base alla cromia dentale.
Le siringhe in commercio hanno diversi sapori (neutro, menta e melone) in base al gusto personale.
Prima di porre la mascherina è fondamentale lavare i denti.
Il risultato, così come per la tecnica ambulatoriale, è garantito.

Consigli utili:
Evitare il “fai da te”, ossia i prodotti acquistabili in farmacia o al supermercato, senza prima aver fatto un esame obiettivo e approfondito dallo specialista.
Diffidare dai trattamenti a basso costo, anche se svolti in ambienti professionali. Il rischio è quello di sottoporsi a un trattamento poco sicuro o dagli esiti deludenti.

Grazie per aver letto questo articolo!
P.s.: Lo sbiancamento non è uno sfizio…bensì tutto ciò che migliora la qualità della vita fa parte della sfera del benessere e quindi della salute !!

Back To Top
Apri una chat
Vuoi più Informazioni?
Salve possiamo esserti d'aiuto?